Guida al noleggio: tutto ciò che bisogna sapere

Noleggiare un auto può avere molti vantaggi che sono noti sia ai privati che alle aziende e non è quindi un caso che questo mercato sia molto attivo ma non è una scelta del tutto priva di rischi, soprattutto se ci si affida a ditte poco note, magari attratti esclusivamente da preventivi più bassi della concorrenza.

Vediamo quali sono le voci contrattuali sulle quali più facilmente può celarsi una frode. In primis ci troviamo a parlare dell’assicurazione: spesso si usano formule del tipo “all inclusive” ma non sempre questo significa automaticamente che il cliente sia coperto al 100% in caso di incidenti, furto, smarrimento o incendio. La copertura assicurativa è quasi sempre subordinata ad una franchigia, che può essere eventualmente abbassata pagando un extra. In genere inoltre furto e smarrimento non sono compresi nella copertura base ma presuppongono un pagamento aggiuntivo, spesso molto elevato.

Altro danno spesso non incluso è quello al parabrezza. Non bisogna inoltre sottovalutare la lettura attenta delle condizioni di noleggio. Quando si parla di giorni di noleggio spesso si intendono archi di tempo di 24 ore: questo significa che se si ritira un auto alle 10 di mattina e si riconsegna la stessa alle 11 del giorno dopo, i giorni addebitati saranno due e non uno.

Discorso analogo per quanto concerne la location del ritiro della macchina e della riconsegna: spesso i costi per la ricollocazione sono molto alti. Le auto noleggiate sono solitamente consegnate al cliente con il pieno di benzina: in questi casi è sempre più vantaggioso restituire l’auto nelle stesse condizioni onde evitare addebiti maggiori rispetto al costo del petrolio per litro sul mercato.

Al momento del noleggio deve essere sempre presente il titolare della carta di credito utilizzata per la prenotazione: non sono ammesse carte di debito. Ovviamente è richiesta una patente valida.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>